Quali funzioni svolge il pancreas?

Il pancreas è un organo fenomenale che svolge contemporaneamente due scopi opposti nel corpo umano: endocrino ed esocrino. Il più grande organo ghiandolare con una lunghezza da 14 a 25 cm Le funzioni del pancreas sono contenute nell'induzione del succo pancreatico e degli ormoni che aiutano nella digestione ottimale dei nutrienti.

Il ruolo del pancreas nella digestione

Una struttura complessa costituita da cellule di istologia opposta l'una all'altra. Il parenchima copre l'intero organo e lo divide in lobuli collegando i setti. I lobuli sono composti da acini e isolotti di Langerhans. L'afflusso di sangue e i nervi innervanti corrono fianco a fianco in molteplici ramificazioni.

Le funzioni esocrine sono rappresentate dalle cellule - acini, che a loro volta figurano nella produzione di succo pancreatico. Un adulto sano produce da un litro e mezzo a due litri di succo al giorno.

La struttura e le funzioni del pancreas mirano a partecipare attivamente alla procedura di digestione. La minima disfunzione dei tessuti degli organi influenzerà la digestione e le condizioni generali del corpo..

Perché è necessario il pancreas? Per digerire il cibo che scende nello stomaco attraverso l'esofago, viene secreto il succo gastrico. Il pancreas produce succo pancreatico che scorre attraverso la grande papilla nel duodeno. Nello stomaco, sotto la stimolazione del digestivo, nella composizione complessa, nel succo, il cibo viene scomposto e si sposta nel duodeno, che contiene già succo pancreatico. Una delle funzioni è quella di neutralizzare il contenuto gastrico, che contiene ancora succo residuo, a causa di una reazione poco alcalina. Questo processo dura fino a quando tutto il succo gastrico lascia il cibo digerito. In caso di violazioni, questo corso viene interrotto e l'acido e il cibo non trattati vengono rilasciati nell'intestino tenue.

Allo stesso tempo, la scomposizione del cibo continua con l'aiuto di enzimi idrolitici:

  • la proteasi colpisce le proteine ​​e le scompone in amminoacidi;
  • la lipasi è coinvolta nella scomposizione dei grassi in acidi grassi superiori e glicerina;
  • la carbossidrasi agisce sui carboidrati, convertendoli in glucosio.

Durante l'assorbimento del cibo, viene attivato un riflesso che attiva l'attività del pancreas. Ho appena iniziato a mangiare e la ghiandola ha già assegnato il succo e lo ha inviato al duodeno. Malnutrizione, esaurimento alimentare, influenza, alcolismo e altri fattori portano a condizioni alterate della ghiandola. Pertanto, ci sono così tante malattie associate alla disfunzione d'organo.

Funzione endocrina

L'organo alveolare è isolato da un parenchima, costituito da setti. Sono composti da tessuto connettivo, seni nervosi e vasi sanguigni. Questa è la base del pancreas endocrino. La seconda parte è rappresentata dalle isole di Langerhans, che sono cellule che regolano il contenuto di glucosio. Il cui numero totale non supera il milione, con l'età il loro numero diminuisce gradualmente.
Fatto sorprendente: quando le isole di Langerhans funzionano male sotto l'influenza di una dieta impropria, alcol, ecc., Queste cellule vengono sostituite da tessuto connettivo o adiposo.

Le funzioni endocrine del pancreas sono dovute al lavoro delle isole di Langerhans, costituite da endocrinociti e insulociti. Si distinguono i seguenti tipi:

  1. cellule α. La funzione si basa sulla produzione di glucagone. Solo il 10-30% del totale.
  2. Β-cellule. L'insulina viene sintetizzata. (60-80%).
  3. Le cellule Δ producono somatostatina. 3-7%.
  4. Cellule D1 che inducono VIP (peptide vasointestinale) 5-10%.
  5. Le cellule PP formano un polipeptide pancreatico. 2-5%.

C'è anche un tipo separato di cellule nella quantità più piccola, che contiene tiroliberina, gastrina e somatoliberina.
Quale funzione endocrina svolge il pancreas??

La composizione del succo pancreatico contiene enzimi:

  • proteinasi: tripsina, chimotripsina, carbossipeptidasi;
  • amilasi, maltasi, lattasi - per la scomposizione dei carboidrati;
  • lipasi che colpisce i grassi;
  • per l'azione sugli acidi nucleici - ribonucleasi e desossiribonucleasi.

I proenzimi sono un tipo inerte di enzima. Dopo che i residui masticati sono entrati nello stomaco, gli ormoni rilasciati attivano le reazioni. Questi, a loro volta, portano all'attivazione degli enzimi e alla loro traduzione in enzimi. Un meccanismo così complesso è dovuto al fatto che la ghiandola si proteggeva dagli effetti dei propri enzimi sui propri tessuti..

Le funzioni endocrine del pancreas sono direttamente correlate all'attività degli ormoni, che vengono rilasciati nel sangue in quantità sufficiente per la digestione di alcuni tipi di cibo.

  1. L'insulina controlla i livelli ottimali di glucosio nei tessuti e nelle cellule.
  2. Il glucagone agisce sul glicogeno epatico, sui grassi e aumenta il glucosio nel sangue.
  3. La somatostatina riduce la produzione di bile, influisce sulla riduzione di alcuni ormoni;
  4. VIP monitora l'intero sistema di digestione del cibo, aumenta la formazione di bile.

L'attività combinata di insulina e glucagone controlla la percentuale quantitativa ottimale di glucosio nel sangue.
Qual è la funzione aggiuntiva del pancreas? Svolge una funzione umorale, che si basa sulla distribuzione dei nutrienti in tutto il corpo con l'ausilio di liquidi (sangue, linfa). Viene eseguito da pancreozymin e secretina. L'attività è quella di controllare la secrezione del succo pancreatico.

La funzione secretoria è dovuta alla presenza di succo pancreatico, costituito da sostanze organiche ed enzimi:

  • acqua del 98%;
  • urea;
  • proteine ​​(albumina, globuline);
  • bicarbonati;
  • microelementi (calcio, sodio, fosforo, cloruri);
  • acido urico;
  • glucosio.

I sali creano un ambiente alcalino.

Comunicazione delle funzioni con la struttura e la posizione della ghiandola

Le funzioni del pancreas dipendono dalle caratteristiche della struttura e dalla posizione degli organi nella cavità addominale. La corretta disposizione degli organi contribuisce alla trebbiatura di alta qualità del cibo e alla normale secrezione delle sostanze enzimatiche necessarie e di altri componenti coinvolti nel processo digestivo.

Le parti del pancreas sono suddivise condizionatamente: testa, corpo e coda..

La testa si trova nell'arco del duodeno. Collega il fegato e il pancreas attraverso la papilla e vari dotti, compresa la bile.

Il corpo dell'organo è coperto dal peritoneo davanti e la coda è delimitata dalla milza.

L'organo svolge un ruolo importante nell'assimilazione del cibo. Senza di esso, la trasformazione delle macromolecole alimentari in segmenti più piccoli che possono essere assorbiti nel sangue è impossibile. La suddivisione in monomeri consente il loro assorbimento nell'intestino tenue. La digestione stessa è convenzionalmente suddivisa in meccanica e chimica. Il succo pancreatico, insieme al succo gastrico e alla bile, svolge un ruolo importante nella scomposizione del chimo (pezzo di cibo semi-digerito) in molecole.

Le funzioni del pancreas nel corpo umano svolgono il ruolo più importante. In caso di violazione dell'attività di qualsiasi parte dell'organo, l'attività dell'intero corpo fallisce.

Patologia pancreatica

Il cambiamento nella funzione del pancreas nel corpo umano è coordinato dal credo della vita, meno spesso predisposizione genetica, malattie autoimmuni e qualche tipo di fallimento indipendente.

A seconda delle funzioni che svolge il pancreas, vengono rilevate anche malattie di questo organo, associate in un certo modo al lavoro di un gruppo di cellule, alla secrezione di enzimi o alle malattie degli organi vicini..

La funzionalità esocrina compromessa causa malattie infiammatorie di varia origine. Spesso sono causati da uno stile di vita scorretto, una passione per l'alcol e il mangiare in porzioni abbondanti e raramente cibi grassi e fritti.

Le malattie infiammatorie sono chiamate pancreatite acuta e cronica e le loro complicanze. Il processo influisce sulla funzionalità di un organo e sul funzionamento del tubo digerente. Lo sviluppo della pancreatite è solitamente rapido, sebbene la forma cronica sia nascosta per anni con sintomi lievi, a cui la persona non presta attenzione. Nel trattamento della pancreatite di qualsiasi forma, il ruolo principale è svolto da una dieta volta a ripristinare la capacità lavorativa dell'organo..

La patologia intrasecretoria è solitamente associata a un malfunzionamento delle cellule dell'organo. Ad esempio, le cellule beta smettono di funzionare completamente e si sviluppa il diabete mellito..

I tipi rari di malattie comprendono la fibrosi cistica, il cancro e la formazione di cisti e pseudocisti con varie complicanze del decorso.
Qualsiasi funzione del pancreas: umorale, endocrina, esocrina e secretoria, soffre di interruzioni nella struttura o nella capacità di lavorare un organo. Sono interdipendenti e se l'attività di uno è disturbata, l'altro ne soffrirà..

Funzioni pancreatiche

Il pancreas è la più grande ghiandola del corpo umano e uno degli organi più importanti del tratto gastrointestinale. È responsabile della secrezione esterna ed interna, sintetizzando non solo sostanze enzimatiche che aiutano il corretto assorbimento del cibo, ma anche ormoni. È il pancreas che gioca un ruolo chiave nel metabolismo..

Struttura anatomica

Il pancreas umano si trova dietro lo stomaco ed è strettamente adiacente al duodeno. Ha testa, collo, corpo e coda. La testa e una parte del corpo sono circondate da un'ansa del duodeno e la coda va in profondità e si alza verso l'alto e verso sinistra, verso la milza.

Il collo della ghiandola, situato tra la testa e il corpo, è il punto più stretto. Qui ha origine il condotto di Santorini, che più spesso si collega con il condotto principale, e un po 'meno spesso entra direttamente nel duodeno attraverso la papilla di Santorini.

La lunghezza dell'intero organo è in media di 20 cm, lo spessore varia da 2 a 3 cm e il peso totale di solito non supera gli 80 g. Pertanto, il pancreas nel corpo umano è protetto da tutti i lati: la parte posteriore è la colonna vertebrale, la parte anteriore è lo stomaco, a sinistra c'è la milza ea destra è il duodeno.

Nel corpo della ghiandola si distinguono le superfici anteriore, posteriore e inferiore. Quello anteriore è adiacente allo stomaco e ha un tubercolo omentale. L'area della superficie posteriore è adiacente alla colonna vertebrale, all'aorta peritoneale, al plesso celiaco, alla vena cava inferiore e alla vena renale sinistra. Qui, nei solchi destinati a questo, si trovano i vasi della milza. La parte inferiore della ghiandola scende, dietro la radice del mesentere. Il condotto principale del pancreas è il condotto di Wirsung, che corre per tutta la sua lunghezza e sfocia nel duodeno..

Le funzioni del pancreas sono strettamente correlate alla struttura e si suddividono in endocrine ed esocrine. La zona endocrina è rappresentata dalle isole di Langerance, un accumulo di cellule che sintetizzano gli ormoni:

  • insulina;
  • glucagone;
  • somatostatina;
  • polipeptidi;
  • peptidi intestinali vasoattivi.

In piccole quantità, le cellule delle isole di Langerans producono anche gastrina, tiroliberina, somatoliberina.

Nella parte esocrina c'è un sistema di dotti escretori e acini pancreatici, che sono unità strutturali dell'organo. È negli acini che iniziano tutti i condotti.

La funzione endocrina del pancreas si realizza attraverso gli insulociti - cellule delle isole di Langerans, responsabili della sintesi degli omoni e della regolazione umorale.

Funzione esocrina

Ogni giorno, il pancreas produce in media circa un litro di succo pancreatico, composto da enzimi, sale e acqua. Gli enzimi sono chiamati "zimogenici" e inizialmente sono inattivi. L'ingresso di un coma alimentare nel duodeno è accompagnato dal rilascio di ormoni, che a loro volta innescano una catena di trasformazioni chimiche. Di conseguenza, i proenzimi vengono attivati.

Il catalizzatore più potente per la secrezione del pancreas è l'acido cloridrico gastrico. Quando entra nell'intestino tenue, provoca una maggiore sintesi di secretina e pancreozmina, secreta dalla mucosa intestinale e stimolando la produzione di enzimi:

  • amilasi;
  • lipasi;
  • tripsina (tripsinogeno);
  • chimotripsina;
  • nucleasi;
  • pro-fosfolipasi.

Questa è precisamente la funzione esocrina del pancreas..

La tripsina (tripsinogeno) è prodotta solo nel pancreas ed è necessaria per la scomposizione di peptidi e proteine. Inizialmente inattivo, questo enzima viene attivato dall'enteropeptidasi o enterokinase. È dall'indicatore della tripsina nella sua forma attiva che viene determinata la presenza di pancreatite.

L'amilasi è un enzima che aiuta a processare i carboidrati ed è sintetizzato non solo nel pancreas, ma anche nelle ghiandole salivari. Con un rilascio eccessivo o insufficiente di amilasi nel sangue, è possibile ipotizzare lo sviluppo di un processo patologico nel pancreas. Il livello di amilasi nel sangue e nelle urine è un segno diagnostico molto significativo. Ad esempio, una forte diminuzione del contenuto di amilasi nei test può indicare gravi patologie epatiche e fibrosi cistica, nonché una pancreatectomia eseguita.

Il ruolo della lipasi è neutralizzare i trigliceridi già esposti alla bile dalla cistifellea. Questo enzima aiuta a scomporre i grassi in glicerina e acidi superiori e partecipa anche al metabolismo energetico. La lipasi fornisce il trasporto di acidi grassi polinsaturi ai tessuti e favorisce l'assorbimento di numerose vitamine liposolubili.

Il pancreas, il fegato, i polmoni e l'intestino sono responsabili della produzione di lipasi. A causa dell'ipofunzione della ghiandola, l'attività della lipasi diminuisce, che è accompagnata da un cambiamento nel colore delle feci in grigio-giallo.

L'enzima nucleasi prende parte alla modellazione delle catene di DNA e RNA del cibo ingerito. Con il suo aiuto, vengono rilasciate molecole di acido nucleico, necessarie per l'allineamento delle strutture genetiche umane informative..

La profosolipasi funziona come la tripsina ed è attiva su grassi complessi chiamati fosfolipidi.
Va notato che gli enzimi pancreatici vengono rilasciati solo durante il pasto, a partire già 2-3 minuti dopo l'inizio del pasto. Dopodiché, continuano a distinguersi per almeno altre 12 ore..

Il lavoro completo degli enzimi è impossibile senza un volume sufficiente di bile, che il fegato produce. È la bile che rende attivi gli enzimi e scompone i lipidi in frammenti più piccoli, preparandoli così alla degradazione. Il succo pancreatico contiene non solo enzimi, ma anche sali acidi per fornire una reazione alcalina. Grazie a ciò, il contenuto acido dello stomaco viene neutralizzato e si creano condizioni favorevoli per l'assorbimento dei carboidrati..

Funzione endocrina

Qual è la funzione del pancreas nel sistema endocrino? Questo organo secerne ormoni nel flusso sanguigno, influenzando tutti i processi metabolici del corpo senza eccezioni. Nonostante le piccole dimensioni della zona endocrina, che costituisce circa il 2% dell'intera area della ghiandola, il significato del suo lavoro difficilmente può essere sopravvalutato.

La funzione intrasecretoria della ghiandola è quella di rilasciare insulina e glucagone. Le cellule alfa delle isole di Langerans producono glucagone, che è un antagonista naturale dell'insulina. Inoltre, sono coinvolti nella sintesi della lipocaina, che inibisce lo sviluppo dell'infiltrazione del fegato grasso. Le cellule beta producono insulina, che fornisce glucosio ai tessuti del corpo attraverso i recettori proteici.

La funzione secretoria interna del pancreas è integrata dalla produzione dell'ormone grelina, responsabile del normale appetito, e del polipeptide pancreatico, che inibisce la secrezione della ghiandola e stimola la produzione di succo gastrico.

Con una carenza e la distruzione delle cellule beta, la sintesi dell'insulina diminuisce, il che può portare allo sviluppo del diabete mellito. La mancanza di questo ormone si manifesta in un aumento della funzione urinaria, prurito della pelle e una sensazione di sete costante..

La somatostatina è un ormone che viene prodotto non solo nel pancreas, ma anche nell'ipotalamo. È necessario sopprimere la secrezione di serotonina, ormone della crescita, ormone stimolante la tiroide, insulina e glucagone.

VIP - il peptide intestinale vasoattivo stimola la peristalsi intestinale, aumenta il flusso sanguigno agli organi digestivi, inibisce la sintesi di acido cloridrico e aumenta la produzione di pepsinogeno nello stomaco.

Il polipeptide pancreatico è coinvolto nella regolazione della funzione secretoria esterna del pancreas e stimola lo stomaco.

Compromissione funzionale

Molto spesso, le funzioni del pancreas nel corpo umano vengono interrotte a causa dell'infiammazione - pancreatite cronica o acuta, in cui la struttura cellulare cambia e si sviluppa un guasto funzionale. Le persone che abusano di cibi grassi, bevande alcoliche e coloro che praticano il digiuno spesso diventano vittime di pancreatite.

L'interruzione del corretto funzionamento del pancreas può essere causata dai seguenti motivi:

  • malattie delle vie biliari e del fegato;
  • traumi e danni meccanici al tratto digestivo;
  • uso a lungo termine di antibiotici, diuretici, agenti ormonali;
  • intossicazione da sostanze tossiche nella vita di tutti i giorni o sul lavoro;
  • operazioni chirurgiche;
  • patologie virali e infettive - parotite, micoplasmosi, epatite;
  • peso in eccesso;
  • anomalie congenite (restringimento dei dotti) e sviluppo di neoplasie;
  • malattie endocrine (iperparatiroidismo) e cardiovascolari;
  • invasioni elmintiche;
  • interruzioni ormonali;
  • eredità.

In alcuni casi, l'hardware non svolge le sue funzioni per motivi che non possono essere stabiliti.

La carenza di enzimi influisce in modo significativo sul benessere del paziente e si manifesta con i seguenti sintomi:

  • dolore nel terzo superiore sinistro dell'addome che si verifica immediatamente dopo aver mangiato o indipendentemente da esso;
  • una diminuzione dell'appetito fino alla sua completa assenza;
  • sensazione di nausea, vomito;
  • brontolio nello stomaco;
  • cambiamento di colore e consistenza delle feci.

A seconda della funzione che il pancreas non svolge completamente, ci sono cambiamenti nelle funzioni del corpo. Con una mancanza di lipasi, le feci diventano di colore giallo o arancione e una consistenza oleosa.

La carenza di amilasi è associata a scarsa tolleranza ai carboidrati e feci acquose a causa dell'eccesso di amido. A causa di una diminuzione dell'assorbimento dei nutrienti nell'intestino tenue, si verificano diarrea, carenza di vitamine e diminuzione del peso corporeo.

La mancanza del proenzima tripsina si esprime in un aumento della funzione escretoria del pancreas e si manifesta con un aumento del contenuto di azoto e proteine ​​non digerite (fibre muscolari) nelle feci. Le feci diventano molli e hanno un odore pungente e sgradevole.

A causa dell'insufficiente digestione del cibo nell'intestino tenue, la produzione di gas aumenta e la voglia di defecare diventa più frequente.

In caso di violazione del deflusso di secrezione, l'attivazione di enzimi "extra", che funzionano in modo errato. Invece di digerire il cibo, iniziano a digerire il rivestimento del pancreas, che porta alla sua infiammazione - pancreatite.

Se le isole di Langerance sono danneggiate, la sintesi di insulina diminuisce e si sviluppa il diabete di tipo 1. Più cellule beta si trovano nell'area interessata, più sarà difficile.

Trattamento delle disfunzioni

È possibile ripristinare il lavoro del pancreas con l'aiuto di medicinali e una dieta appropriata. Per migliorare il lavoro del tratto digestivo, vengono prescritti preparati enzimatici: Creonte, Pancreatina, Festal.

Se la pancreatite è accompagnata da vomito frequente, vengono utilizzati agenti per normalizzare l'equilibrio del sale marino, ad esempio la soluzione di cloruro di sodio. La terapia vitaminica è parte integrante del trattamento. Per i disturbi digestivi gravi, è prescritta la nutrizione parenterale o endovenosa.

Il trattamento della pancreatite acuta viene effettuato solo in ambiente ospedaliero, pertanto, in caso di comparsa di segni caratteristici, è necessario chiamare la squadra dell'ambulanza. Prima dell'arrivo dei medici non si può mangiare, si consiglia di bere 1/4 di tazza d'acqua ogni 30-60 minuti. Puoi alleviare la condizione sedendoti con le ginocchia premute contro lo stomaco. Un impacco freddo applicato alla schiena nella proiezione del pancreas aiuterà a ridurre il dolore.

Cos'è il pancreas, dov'è, come fa male?

Cos'è il pancreas?

Il pancreas è un importante organo dell'apparato digerente con una funzione mista: esterna (esocrina) e interna (endocrina). La funzione della secrezione esterna è quella di rilasciare il succo pancreatico, che contiene enzimi digestivi necessari per la completa digestione del cibo. La funzione endocrina consiste nella produzione di opportuni ormoni e nella regolazione dei processi metabolici: carboidrati, grassi e proteine.

Cosa fa il pancreas?

Funzione esocrina

Ogni giorno, il pancreas produce 500-1000 ml di succo pancreatico, costituito da enzimi, sali e acqua. Gli enzimi prodotti dal pancreas sono chiamati "proenzimi" e sono prodotti in forma inattiva. Quando un pezzo di cibo entra nel duodeno, vengono rilasciati ormoni, con l'aiuto dei quali viene lanciata una catena di reazioni chimiche che attivano gli enzimi del succo pancreatico. Lo stimolante più potente della secrezione pancreatica è l'acido gastrico acido cloridrico, che, quando entra nell'intestino tenue, attiva la secrezione di secretina e pancreosimina da parte della mucosa intestinale, che, a sua volta, influisce sulla produzione di enzimi pancreatici.

Questi enzimi includono:

Amilasi, che scompone i carboidrati;

Tripsina e chimotripsina, che sono coinvolte nel processo di digestione delle proteine, che inizia nello stomaco;

Lipasi, responsabile della scomposizione dei grassi che sono già stati esposti alla bile dalla cistifellea.

Inoltre, il succo pancreatico contiene oligoelementi sotto forma di sali acidi, che assicurano la sua reazione alcalina. Ciò è necessario per neutralizzare la componente acida del cibo dallo stomaco e creare condizioni adeguate per l'assorbimento dei carboidrati..

La secrezione di succo pancreatico è regolata da meccanismi nervosi ed è associata all'assunzione di cibo, cioè cibo di diversa composizione stimola la produzione di succo che è diverso per volume e contenuto di enzimi. Si accumula nei dotti interlobulari, che fluiscono nel dotto escretore principale, che sfocia nel duodeno.

Funzione endocrina

La funzione secretoria interna della ghiandola è quella di rilasciare gli ormoni insulina e glucagone nel flusso sanguigno. Sono prodotti da gruppi di cellule intervallate tra i lobuli e privi di dotti escretori - i cosiddetti isolotti di Langerhans, situati in numero significativo nella coda della ghiandola. Le isole di Langerhans sono composte principalmente da cellule alfa e cellule beta. Il loro numero nelle persone sane raggiunge 1-2 milioni.

L'insulina è prodotta dalle cellule beta ed è responsabile della regolazione del metabolismo dei carboidrati e dei lipidi (grassi). Sotto la sua influenza, il glucosio viene trasferito dal sangue ai tessuti e alle cellule del corpo, abbassando così il livello di zucchero nel sangue. Le cellule beta costituiscono il 60-80% degli isolotti di Langerhans.

Il glucagone è prodotto dalle cellule alfa ed è un antagonista dell'insulina, ovvero aumenta i livelli di glucosio nel sangue. Inoltre, le cellule alfa sono coinvolte nella produzione di una sostanza chiamata lipocaina, che previene la degenerazione grassa del fegato. La loro quota negli isolotti di Langerhans è di circa il 20%.

Le isole di Langerhans contengono anche un piccolo numero di altre cellule, ad esempio le cellule delta (1%), che secernono l'ormone grelina, responsabile dell'appetito e stimola l'assunzione di cibo. Le cellule PP (5%) producono un polipeptide pancreatico formato da 36 aminoacidi e che sopprime la secrezione pancreatica.

La distruzione delle cellule beta porta all'inibizione della produzione di insulina, che può innescare lo sviluppo del diabete mellito. I sintomi di ciò sono sete costante, prurito della pelle, aumento della produzione di urina..

Il pancreas è strettamente correlato ad altri organi del tubo digerente. Qualsiasi danno o interruzione della sua attività influisce negativamente sull'intero processo digestivo..

Dov'è il pancreas negli esseri umani?

Il pancreas si trova nella cavità addominale dietro lo stomaco, strettamente adiacente ad esso e al duodeno, a livello delle vertebre lombari superiori (prima o seconda). In proiezione sulla parete addominale, è 5-10 cm sopra l'ombelico. Il pancreas ha una struttura tubolare alveolare e si compone di tre sezioni: testa, corpo e coda.

La testa del pancreas si trova nella curva del duodeno in modo che l'intestino lo racchiuda a forma di ferro di cavallo. È separato dal corpo della ghiandola da un solco lungo il quale passa la vena porta. L'afflusso di sangue al pancreas viene effettuato attraverso le arterie pancreas-duodenali, il deflusso di sangue avviene attraverso la vena porta.

Nel corpo del pancreas si distinguono le superfici anteriore, posteriore e inferiore. In esso si distinguono anche i bordi superiore, anteriore e inferiore. La superficie anteriore è adiacente alla parete posteriore dello stomaco, leggermente al di sotto. La superficie posteriore è adiacente alla colonna vertebrale e all'aorta addominale. I vasi della milza lo attraversano. La superficie inferiore è sotto la radice del colon trasverso. La coda della ghiandola ha una forma conica, diretta verso l'alto e verso sinistra e raggiunge la porta della milza.

Il pancreas è costituito da 2 tipi di tessuto con diverse funzioni (endocrina ed esocrina). Il suo tessuto principale è costituito da piccoli lobuli - acini, separati l'uno dall'altro da strati di tessuto connettivo. Ogni lobulo ha il proprio dotto escretore. Piccoli dotti escretori sono collegati tra loro e si fondono in un dotto escretore comune, che corre nello spessore della ghiandola per tutta la sua lunghezza, dalla coda alla testa. Sul bordo destro della testa, il condotto si apre nel duodeno, collegandosi con il dotto biliare comune. Pertanto, la secrezione pancreatica entra nel duodeno..

Tra i lobuli ci sono gruppi di cellule (isole di Langerhans) che non hanno dotti escretori, ma sono dotati di una rete di vasi sanguigni e secernono insulina e glucagone direttamente nel sangue. Il diametro di ogni isola è di 100-300 micron.

Dimensioni del pancreas

In termini di dimensioni, il pancreas è al secondo posto dopo il fegato tra gli organi che producono enzimi. La sua formazione inizia già nella quinta settimana di gravidanza. In un neonato, la ghiandola è lunga fino a 5 cm, in un bambino di un anno - 7 cm, all'età di 10 anni le sue dimensioni sono lunghe 15 cm. Raggiunge la sua dimensione finale nell'adolescenza, all'età di 16 anni.

La testa del pancreas è la sua parte più larga, la sua larghezza è fino a 5 cm e oltre, lo spessore varia da 1,5 a 3 cm, il corpo della ghiandola è la parte più lunga, la sua larghezza è in media 1,75-2,5 cm. coda - fino a 3,5 cm, larghezza circa 1,5 cm.

A causa della posizione profonda, la diagnosi delle patologie pancreatiche è molto difficile. Pertanto, un punto importante nella diagnosi è uno studio ecografico, che consente di determinare la forma e le dimensioni della ghiandola, sulla base del quale è possibile trarre conclusioni appropriate sulle sue condizioni..

Tutte le dimensioni degli organi, così come le possibili ragioni delle loro modifiche, sono registrate in dettaglio nel protocollo ecografico. In uno stato invariato, il ferro ha una struttura omogenea. Piccole deviazioni dalle dimensioni normali della testa, del corpo e della coda sono consentite solo con buoni indicatori di un esame del sangue biochimico.

Le dimensioni del pancreas sono normali

La lunghezza della ghiandola di un adulto va da 15 a 22 cm, il suo peso è di circa 70-80 grammi. Lo spessore della testa non deve superare i 3 cm, altri dati indicano patologia.

Funzioni degli enzimi digestivi del pancreas

La funzione esocrina consiste nella produzione dei seguenti enzimi che compongono il succo pancreatico: tripsina, lipasi e amilasi:

La tripsina scompone i peptidi e le proteine. Viene inizialmente prodotto dal pancreas sotto forma di tripsinogeno inattivo, che viene attivato dall'enterokinasi (enteropeptidasi), un enzima secreto dalla mucosa intestinale. Il pancreas è l'unico organo del corpo che produce tripsina, quindi la determinazione del suo livello è più significativa nello studio del pancreas rispetto all'analisi di altri enzimi. La determinazione dell'attività della tripsina è un punto importante nella diagnosi della pancreatite acuta e nell'identificazione della sua patogenesi.

La lipasi è un enzima idrosolubile che digerisce e dissolve i trigliceridi (grassi neutri). Viene prodotto sotto forma di prolipasi inattiva e quindi, sotto l'influenza di altri enzimi e acidi biliari, si trasforma in una forma attiva. La lipasi scompone i grassi neutri in acidi grassi superiori e glicerina. Inoltre, questo enzima è coinvolto nel metabolismo energetico, assicurando il rilascio di acidi grassi polinsaturi ai tessuti e l'assimilazione di alcune vitamine liposolubili. Oltre al pancreas, la lipasi è prodotta dal fegato, dall'intestino, dai polmoni e ogni tipo di lipasi è un catalizzatore per la scomposizione di un certo gruppo di grassi. Con l'ipofunzione del pancreas, l'attività della lipasi è principalmente ridotta. Il primo segno di ciò sono le feci grasse, grigio-gialle..

L'amilasi (alfa-amilasi) è necessaria per l'elaborazione dei carboidrati che entrano nel corpo. È secreto dal pancreas e (in misura minore) dalle ghiandole salivari. I cambiamenti nel contenuto di questo enzima nel sangue sono caratteristici di molte malattie (diabete mellito, epatite, ecc.), Tuttavia, prima di tutto, questo indica pancreatite acuta o cronica.

A differenza di altre sostanze coinvolte nel processo di digestione, gli enzimi pancreatici vengono secreti solo durante i pasti: il loro rilascio attivo inizia 2-3 minuti dopo che il cibo è entrato nello stomaco e dura 12-14 ore. Gli enzimi possono svolgere le loro funzioni solo se la bile prodotta dalla cistifellea è sufficiente. La bile attiva gli enzimi e scompone anche i lipidi in goccioline più piccole, cioè li prepara per la disgregazione. Gli enzimi pancreatici sono prodotti in forma inattiva e vengono attivati ​​solo nel lume del duodeno sotto l'azione dell'enterochinasi.

Sintomi di carenza di enzimi pancreatici

I disturbi della secrezione, la sua diminuzione e la carenza di enzimi pancreatici in un adulto sono solitamente una conseguenza della pancreatite cronica - infiammazione di questo organo, che è accompagnata da una graduale degenerazione del tessuto ghiandolare in un connettivo.

In primo luogo tra i motivi che portano alla pancreatite c'è l'abuso di alcol, tra gli altri motivi, è possibile distinguere un'alimentazione impropria e inappropriata, malattie concomitanti (calcoli biliari), infezioni, lesioni, assunzione di determinati farmaci.

La mancanza di tripsina, lipasi e amilasi causa gravi disturbi nel processo digestivo.

Sintomi comuni di problemi pancreatici:

dolore nella parte superiore sinistra dell'addome sotto le costole, che si verifica spesso dopo aver mangiato, ma potrebbe non essere associato all'assunzione di cibo;

diminuzione o completa scomparsa dell'appetito;

brontolio allo stomaco, flatulenza;

cambiamenti nel colore e nella consistenza delle feci.

La gravità di questi sintomi dipende dal grado di danno alla ghiandola. A causa di una cattiva digestione, il corpo manca di nutrienti e i disturbi metabolici possono portare a osteocondrosi, artrosi, aterosclerosi vascolare.

La carenza di lipasi è caratterizzata da steatorrea (eccessiva escrezione di grasso con le feci), le feci possono essere gialle o arancioni, a volte c'è un rilascio di grasso liquido senza feci; feci molli, oleose.

Con una mancanza di amilasi, c'è un'intolleranza agli alimenti ricchi di carboidrati, feci voluminose frequenti, sciolte, acquose a causa di amido in eccesso, malassorbimento (assorbimento alterato di nutrienti nell'intestino tenue, accompagnato da diarrea, carenza di vitamine, perdita di peso), un alto contenuto di microflora opportunistica in intestini.

L'insufficienza di tripsina è espressa in creatorrea moderata o grave (aumento del contenuto di azoto e fibre muscolari non digerite nelle feci, cioè proteine), le feci sono mollicce, fetide, può svilupparsi anemia.

Poiché il processo di abbattimento di molecole alimentari complesse viene interrotto e non viene assorbito completamente dal corpo, anche con una maggiore nutrizione, potrebbe esserci una diminuzione del peso corporeo, carenza di vitamine, pelle secca, unghie e capelli fragili. Quando il cibo mal elaborato dall'intestino tenue entra nell'intestino crasso, flatulenza (aumento della produzione di gas e gas di scarico), frequenti movimenti intestinali.

Con una ridotta secrezione di enzimi da parte del pancreas, viene prescritta una terapia sostitutiva, tuttavia, gli enzimi di origine vegetale non possono compensare completamente la mancanza della sua secrezione esterna.

Se il deflusso di enzimi nell'intestino è disturbato, ciò può portare all'irritazione dei tessuti della ghiandola e al suo gonfiore e, di conseguenza, alla distruzione e alla necrosi.

Quando le isole di Langerhans sono colpite, la produzione di insulina viene soppressa e si osservano i sintomi clinici del diabete di tipo 1, la cui gravità dipenderà dal numero di cellule beta conservate e perfettamente funzionanti. La carenza nella secrezione di glucagone non è avvertita così fortemente come ci sono altri ormoni che hanno un effetto simile, come gli ormoni steroidei prodotti dalle ghiandole surrenali che aumentano i livelli di glucosio nel sangue.

Come fa male il pancreas?

Le patologie più comuni del pancreas sono pancreatite (acuta o cronica), calcoli nei dotti escretori, adenocarcinoma pancreatico, diabete, necrosi.

Con l'infiammazione (pancreatite) e il danno al pancreas, si notano i seguenti sintomi:

Dolore al lato sinistro sotto le costole;

Giallo della pelle e del bianco degli occhi;

In alcuni casi - uno stato di shock.

Nella pancreatite acuta, il dolore è forte, acuto, inizia all'improvviso, può avere un fuoco di Sant'Antonio in natura, cioè coprire l'intero lato sinistro e andare dietro la schiena. Il dolore non è alleviato dagli antispastici, è alleviato sedendosi o piegandosi in avanti. In alcuni casi si avverte fisicamente un ingrossamento del pancreas: si ha una sensazione di pienezza dall'interno, una pressione sulla zona delle costole, che interferisce con la normale respirazione.

Più forte è il dolore, più aumenta il riflesso del vomito. A volte gli attacchi di vomito iniziano prima della sindrome del dolore: di solito si verifica al mattino o con il cibo, a causa dei crampi allo stomaco. Il vomito ha un sapore amaro o aspro, seguito da un sollievo temporaneo. Può essere periodico o sistematico. In caso di attacco acuto di pancreatite, è necessario consultare un medico ed essere curato in un ospedale, poiché questa malattia non andrà via da sola. In caso di vomito persistente si pulisce lo stomaco con una sonda e si iniettano speciali enzimi per calmare l'eccessiva aggressività di stomaco e pancreas.

I sintomi della pancreatite sono talvolta simili a quelli dell'osteocondrosi della colonna lombare, un attacco di pielonefrite o fuoco di Sant'Antonio. È possibile differenziare la pancreatite come segue: con osteocondrosi, palpazione dolorosa delle vertebre; con l'herpes zoster (virus dell'herpes), compare un'eruzione cutanea sulla pelle; nella pielonefrite acuta, il dolore si intensifica quando si tocca la schiena nella proiezione dei reni, e quindi il sangue appare nelle urine. Tutti questi segni sono assenti nella pancreatite..

Nel caso della pancreatite cronica, il dolore è meno grave, le esacerbazioni di solito si verificano dopo una violazione della dieta (mangiare molti cibi grassi) e l'abuso di alcol. Ad oggi, non è stato stabilito con precisione come l'alcol influisca sul pancreas: o impedisce il deflusso del succo pancreatico, o cambia la sua composizione chimica, provocando così un processo infiammatorio. Un altro motivo potrebbe essere il blocco dei flussi escretori della ghiandola da parte dei calcoli biliari. Nella pancreatite cronica aumenta il rischio di sviluppare un processo oncologico nel pancreas: un tumore canceroso si verifica in 4 casi su 100 nei pazienti con pancreatite.

Con la sindrome del dolore costante, può apparire una sensazione di dipendenza e la persona non sentirà più dolore così acutamente. Questo è pericoloso perché puoi perdere lo sviluppo di necrosi o gravi complicazioni. Il corpo umano ha un certo margine di forza e resistenza e può regolare autonomamente i processi metabolici per lungo tempo anche in presenza di determinati disturbi, ma quando le risorse interne sono esaurite, il processo di sviluppo della necrosi del tessuto pancreatico può essere molto rapido e irreversibile..

Come curare il pancreas?

Diagnostica

Se si sospetta una pancreatite, il medico interroga ed esamina il paziente, prestando attenzione al colore della sua pelle e delle mucose. A volte il dolore può avere una localizzazione diversa a seconda di quale parte della ghiandola è danneggiata. Se fa male sopra l'ombelico nell'ipocondrio destro, significa che la testa della ghiandola è coinvolta nel processo patologico, se a sinistra - la coda. Un vago dolore alla cintura nell'addome superiore indica la sconfitta dell'intera ghiandola. Differenziare i problemi al pancreas e al colon trasverso come segue: il medico palpa l'area dolorosa, prima in posizione supina, e poi sul lato sinistro. Se il pancreas è colpito, il dolore in posizione laterale sarà meno grave, se ci sono problemi con il colon trasverso, rimarrà lo stesso.

Da test di laboratorio, viene prescritta la determinazione dei livelli di amilasi, lipasi, tripsina nel siero del sangue. Con un esame del sangue generale, si osserva un aumento del livello dei leucociti. Inoltre, si può studiare l'attività degli enzimi epatici: ALT e fosfatasi alcalina, così come la bilirubina, il loro aumento può essere un segno di un attacco di pancreatite provocato da calcoli biliari. Inoltre, viene condotto uno studio sull'urina per l'amilasi utilizzando il test PABA (PABA), uno studio sulle feci per la presenza di chimotripsina, tripsina e alto contenuto di grassi. Per rilevare i disturbi del metabolismo dei carboidrati, viene determinata la quantità di glucosio nel sangue.

Dai metodi strumentali possono essere applicati:

Raggi X: con il suo aiuto viene determinato se il pancreas è ingrandito o meno;

Tomografia computerizzata o risonanza magnetica - per chiarire la diagnosi, identificare la necrosi pancreatica o l'accumulo di liquidi nella cavità addominale;

Ultrasuoni: per studiare la struttura e la natura dei contorni della ghiandola, lo stato del dotto escretore comune, determinare la presenza di calcoli biliari.

Trattamento

Con un attacco di pancreatite acuta, la fame completa è necessaria per 1-2 giorni, poiché il succo pancreatico in questo caso verrà prodotto in una quantità minima e il carico dalla ghiandola verrà rimosso. Di solito, l'appetito diminuisce o scompare del tutto pochi giorni prima dell'esacerbazione. Durante questo periodo, è necessario bere acqua alcalina (acqua minerale senza gas, soluzione di bicarbonato di sodio) o decotto di rosa canina.

In caso di forte dolore addominale, vomito grave o dolore moderato per diversi giorni, è necessario contattare assolutamente una struttura medica, poiché tali sintomi possono anche essere segni di colecistite, appendicite, ulcera peptica o ostruzione intestinale.

In caso di pancreatite acuta, il ricovero e il trattamento sono necessari in ambiente ospedaliero. Viene posizionato un contagocce per prevenire la disidratazione e normalizzare la pressione. Vengono prescritti antidolorifici e farmaci che sopprimono la secrezione di enzimi. Nei primi 3-4 giorni vengono somministrati per via endovenosa e dopo un po 'di sollievo vengono assunti sotto forma di compresse. Il ghiaccio può essere applicato al pancreas per ridurre il dolore..

Farmaci antidolorifici

Gli antispastici più comunemente usati sono: Baralgin, No-Shpa, Papaverine, Drotaverin, con dolore moderato, puoi usare Acetaminophen o Ibuprofen. A volte vengono utilizzati analgesici: aspirina, paracetamolo. Possono essere utilizzati anche anticolinergici e antistaminici: atropina, platifillina, difenidramina.

Antiacidi

Per alleviare il dolore e prevenire l'irritazione e l'ulcerazione della mucosa gastrica, vengono utilizzati farmaci sotto forma di sospensioni e gel che neutralizzano l'acido cloridrico (Almagel, Fosfalugel) e agenti che ne riducono la produzione (Contraloc, Omez, Omeprazole, Gastrozol, Proseptin, Otsid). Negli ospedali vengono prescritti gli anti-H2 Ranitidina, Famotidina o loro analoghi Acidex, Zoran, Gasterogen, Pepsidina.

Preparati enzimatici

Al fine di ridurre la produzione di enzimi, vengono utilizzati Contrikal o Aprotinin. Dopo il sollievo di un attacco acuto e nella pancreatite cronica, viene prescritta la terapia enzimatica per mantenere le funzioni del pancreas e migliorare la digestione. I farmaci più comuni sono pancreatina, mezim, festal, creonte, panzinorm. Tuttavia, sono a base di proteine ​​del maiale e non dovrebbero essere assunti se si ha una reazione allergica al maiale. Nei bambini, questa reazione allergica può causare un'ostruzione intestinale. In questo caso vengono prescritti preparati a base di erbe a base di fungo di riso o papaina: Unienzyme, Somilaza, Pepfiz.

Gli enzimi vengono assunti immediatamente dopo un pasto, la dose è prescritta dal medico individualmente. Il corso del trattamento è lungo, spesso diventa necessaria una terapia di supporto per tutta la vita.

Altri farmaci stimolano la secrezione del pancreas pilocarpina, morfina, vitamina A, solfato di magnesio, istamina inferiore e atropina. Se la funzione esocrina è compromessa, vengono prescritti preparati di insulina per regolare i livelli di zucchero nel sangue. L'automedicazione per le lesioni del pancreas è inaccettabile. Ciò può provocare necrosi, diabete mellito o avvelenamento del sangue.

Le complicanze della pancreatite cronica possono essere il blocco dei vasi sanguigni dell'organo, dei dotti biliari, della cisti della ghiandola, dell'infezione o della necrosi dei suoi tessuti (necrosi).

Intervento operativo

Il pancreas è un organo molto delicato e sensibile, quindi qualsiasi intervento chirurgico è altamente indesiderabile. L'operazione può essere richiesta in caso di blocco dei dotti della ghiandola, in presenza di una cisti, con calcoli nella cistifellea (a volte viene rimossa la cistifellea stessa), se necessario, rimuovere parte del pancreas a causa dello sviluppo di pancreasecrosi.

Come prenderti cura del tuo pancreas?

Nell'ambito del programma "Salute", il medico capo del policlinico EXPERT, MD, il professor Sabir Nasredinovich Mekhtiev spiega come mantenere la salute del pancreas:

Il ruolo della dieta nel trattamento del pancreas

La dieta è un elemento molto importante nel trattamento e nella prevenzione delle esacerbazioni della pancreatite. Se questo viene trascurato, qualsiasi medicinale può essere impotente. Poiché il rapporto qualitativo e quantitativo degli enzimi prodotti dalla ghiandola varia a seconda della composizione degli alimenti consumati in un pasto, si consiglia di passare a un'alimentazione separata al fine di ridurre il carico sulla ghiandola, ovvero consumare proteine ​​e carboidrati in pasti diversi. Inoltre non dovresti mangiare troppo: l'apporto calorico giornaliero non deve superare la norma corrispondente all'età, al sesso e al dispendio energetico fisico.

Cibi grassi, cibi fritti;

Salsicce, cibo in scatola, carni affumicate, cibi salati;

Tè e caffè forti;

Dolciumi (torte, pasticcini), gelati;

Spezie piccanti, erbe e condimenti, senape, rafano.

Pollo, tacchino, coniglio, pesce - merluzzo, orata, lucioperca, luccio;

Piatti al vapore;

Ricotta non acida, formaggio azzimo;

Verdure bollite o al forno;

Zuppe di verdure, cereali, pasta;

Riso, farina d'avena, grano saraceno, pasta;

Burro e olio vegetale senza trattamento termico;

Kissel, composta, gelatina.

L'autore dell'articolo: Gorshenina Elena Ivanovna | Gastroenterologo

Formazione scolastica: Diploma nella specialità "Medicina generale" ricevuto presso l'Università medica statale russa intitolata N.I. Pirogova (2005). Fellowship in Gastroenterology - Educational and Scientific Medical Center.

L'articolo ha aiutato: condividi con i tuoi amici:

12 cose che ti fanno ingrassare la pancia

Benefici provati delle lenticchie, ricette deliziose

La diffusione della pancreatite cronica si verifica a seguito di un processo infiammatorio prolungato nel pancreas. Gli uomini sopra i 40 anni sono i più suscettibili alla malattia, ma negli ultimi anni si è registrato un aumento dei casi di pancreatite cronica nelle donne, nei giovani.

Il pancreas è un organo interno necessario per l'assimilazione del glucosio che entra nel corpo umano con il cibo. Secerne ormoni come glucagone e insulina, così come altri enzimi e ormoni necessari per metabolizzare correttamente il cibo. L'infiammazione di questo organo è chiamata pancreatite. Se gli enzimi ristagnano.

Uno degli organi più importanti dell'apparato digerente, che gli consente di funzionare senza problemi, è il pancreas. Produce sia enzimi digestivi che ormoni (insulina e glucagone), che a loro volta regolano i livelli di zucchero nel sangue. Affinché l'organo funzioni normalmente, è necessario "alimentarlo" correttamente.

La pancreatite non è una malattia di cui puoi tranquillamente dimenticare e attendere il recupero indipendente del pancreas. Se c'è anche il sospetto di questa patologia, dovresti consultare immediatamente un medico. A seconda della gravità della malattia, può essere curata sia a casa che in ospedale.

La causa più comune di pancreatite è una dieta malsana con un eccesso di cibi grassi e piccanti e l'abuso di alcol. Questa malattia è caratterizzata da dolore alla cintura nella regione epigastrica dell'addome, che può irradiarsi nella parte bassa della schiena. A differenza di un'ulcera allo stomaco, il dolore non è accompagnato da bruciore di stomaco, non aumenta.

Il pancreas è un organo di secrezione interna che produce glicogeno, insulina e succo pancreatico. Il primo è un nutriente di riserva per il corpo. È una sorta di riserva energetica che viene utilizzata dall'organismo quando necessario..

L'infiammazione del pancreas, o semplicemente la pancreatite, è una delle malattie gastrointestinali più spiacevoli e difficili da trattare. La sua insorgenza è favorita da cattive abitudini e un'alimentazione malsana, sovrasatura di grassi e additivi alimentari. Ecco perché influenzato dalla moderna immagine urbana.

Funzioni del pancreas nel corpo umano

A cosa serve il pancreas umano? Questo è ciò di cui parleremo in questo articolo. Di cosa è responsabile il pancreas nel corpo umano, quali funzioni implementa e perché si verificano guasti nel suo lavoro. Quanto è pericolosa la disfunzione d'organo ed è possibile in questo caso correggere la situazione.

Pancreas: Wikipedia e terminologia

il ruolo del pancreas nel corpo umano

Il pancreas è una grande ghiandola che è un organo del sistema digestivo. Sintetizzando gli ormoni, il corpo normalizza il metabolismo delle proteine, dei grassi e dei carboidrati. La prima menzione del ferro risale all'inizio del primo millennio d.C. In una raccolta multivolume di regole religiose, legali ed etiche del giudaismo, è paragonata a nient'altro che al "Dito di Dio".

Anatomicamente, l'organo ha una forma allungata. Si trova dietro lo stomaco e il pancreas ha preso il nome perché in posizione supina la ghiandola, infatti, è sotto lo stomaco. Distinguere tra testa, corpo e coda. Secondo le statistiche, circa il 60% delle patologie si verifica proprio sulla testa adiacente al duodeno e situata nella sua curva. Visivamente, l'intestino si avvolge intorno alla testa del pancreas.

Funzioni pancreatiche: in breve

Qual è la funzione del pancreas? Rispondendo brevemente a questa domanda, diciamo che si distinguono le funzioni secretorie esterne e interne. L'organo funge da fonte di enzimi necessari per una corretta digestione. Con il cibo, le sostanze si presentano in una forma complessa e dipende dalla quantità e dall'attività degli enzimi se verranno scomposti e assorbiti dall'organismo.

Il ruolo unico del pancreas nel corpo umano risiede nella capacità di modificare il rapporto degli enzimi del succo pancreatico, a partire dalla composizione di ogni volta che arriva un alimento diverso.

funzione del pancreas umano

Funzioni del pancreas umano:

  • Funzione esocrina del pancreas (secrezione esterna) - produzione e regolazione di enzimi (tripsina, chimotripsina, lipasi e alfa-amilasi).
  • Funzione endocrina del pancreas (secrezione interna) - sintesi di ormoni polipeptidici (glucagone e insulina) da parte delle isole di Langerhans.

Pancreas: funzioni nel corpo

Esiste un'altra classificazione dei compiti svolti dall'ente, di cui parleremo anche, ma in modo più dettagliato..

Funzioni del pancreas nel corpo umano:

  1. Funzione umorale. Come già noto, il pancreas è responsabile della degradazione del cibo. La funzione umorale è associata ai fluidi del corpo animale. È responsabile della distribuzione delle sostanze ottenute dal cibo e dell'ulteriore fornitura del corpo con esse. Inoltre, anche la regolazione del volume del succo pancreatico è considerata una funzione umorale. Questa caratteristica aiuta, a seconda del tipo di alimento, a rilasciare la giusta quantità di succo ea sintetizzare quegli enzimi che sono necessari proprio per una buona digeribilità di questi prodotti..
  1. La funzione digestiva fornisce il processo di digestione del cibo. Il succo che viene prodotto, ricco di enzimi, scompone il cibo nei componenti più piccoli. Grazie a ciò, le sostanze penetrano nel flusso sanguigno e si diffondono in tutto il corpo..
  1. La funzione endocrina è necessaria per la sintesi di enzimi e ormoni, senza i quali la normale vita umana è impossibile. In particolare, l'insulina normalizza lo zucchero nel sangue e nelle urine. E se questo indicatore devia verso l'alto o verso il basso dalla norma, la probabilità di sviluppare malattie gravi è alta..
  1. La funzione secretoria è rappresentata dal succo pancreatico, che contiene sostanze organiche ed enzimi.

Pancreas: ruolo nel corpo

Senza succo pancreatico, il processo digestivo è impossibile, poiché la mancanza di enzimi porterà all'incapacità di abbattere il cibo in arrivo. Sotto l'influenza dell'acido cloridrico, l'intestino e lo stomaco inizieranno a collassare.

Se il pancreas non svolge la sua funzione, l'organo stesso viene digerito. Ha una stretta relazione con la tiroide, quindi, le complicanze più frequenti proprio nella direzione secretoria, ad esempio il diabete mellito.

La disfunzione pancreatica, con infiammazione della ghiandola, si trasforma in pancreatite - una malattia altrettanto pericolosa, il cui trattamento si basa sul trattamento farmacologico, chirurgico e popolare.

Per Saperne Di Più Circa Le Cause Del Diabete