Nefropatia

La definizione di "nefropatia diabetica" è un concetto collettivo che unisce un complesso di malattie, il cui risultato è un danno vascolare nei reni sullo sfondo del diabete mellito acuto.

Il termine "sindrome di Kimmelsteel-Wilson" è spesso usato per questo disturbo, perché i concetti di nefropatia e glomerulosclerosi sono usati come sinonimi.

Per la nefropatia diabetica secondo ICD 10, vengono utilizzati 2 codici. Pertanto, la nefropatia diabetica secondo l'ICD 10 può avere sia E.10-14.2 (diabete mellito con danno renale) che N08.3 (lesioni glomerulari nel diabete). Molto spesso, l'attività renale compromessa è vista in insulino-dipendente, il primo tipo - 40-50%, e nel secondo tipo, la prevalenza della nefropatia è del 15-30%.

Motivi di sviluppo

I medici hanno tre teorie principali riguardo alle cause della nefropatia:

  • scambio. L'essenza della teoria è che il principale ruolo distruttivo è attribuito a un livello sovrastimato di glucosio nel sangue, a causa del quale il flusso sanguigno vascolare è disturbato e i grassi si depositano nei vasi, il che porta alla nefropatia;
  • genetico. Cioè, ereditaria, predisposizione alla malattia. L'implicazione della teoria è che sono i meccanismi genetici che causano malattie come il diabete e la nefropatia diabetica nei bambini;
  • emodinamica. La teoria è che nel diabete c'è una violazione dell'emodinamica, cioè la circolazione sanguigna nei reni, a causa della quale aumenta il livello di albumina nelle urine - proteine ​​che distruggono i vasi sanguigni, il cui danno è sfregiato (sclerosi).

    Inoltre, le ragioni per lo sviluppo della nefropatia secondo ICD 10 spesso includono:

    • fumare;
    • alti livelli di zucchero nel sangue;
    • aumento della pressione sanguigna;
    • bassi livelli di trigliceridi e colesterolo;
    • anemia.

    Spesso, le seguenti malattie vengono rilevate nel gruppo della nefropatia:

    • glomerulosclerosi diabetica;
    • aterosclerosi dell'arteria renale;
    • necrosi dei canali renali;
    • depositi di grasso nei canali renali;
    • pielonefrite.

    Sintomi

    Prima di tutto, va detto che il diabete mellito può avere un effetto distruttivo sui reni del paziente per un periodo piuttosto lungo e il paziente non avrà sensazioni spiacevoli..

    Spesso, i segni di nefropatia diabetica iniziano a essere rilevati già nel momento in cui si è sviluppata l'insufficienza renale..

    Durante la fase preclinica, i pazienti possono manifestare un aumento della pressione sanguigna, proteinuria e un aumento del 15-25% delle dimensioni dei reni. Nella fase avanzata, i pazienti hanno sindrome nefrosica resistente ai diuretici, ipertensione, rallentamento della velocità di filtrazione glomerulare. Lo stadio successivo - malattia renale cronica - è caratterizzato dalla presenza di azotemia, osteodistrofia renale, ipertensione arteriosa e persistenza della sindrome edematosa.

    Sintomi della nefropatia diabetica: diagnosi e trattamento

    Consultazione online sulla malattia "Nefropatia diabetica". Chiedi gratuitamente agli esperti: Endocrinologo.

    • Eziologia
    • Classificazione
    • Sintomi
    • Diagnostica
    • Trattamento
    • Prevenzione

    Nella maggior parte dei casi, la nefropatia diabetica viene trattata con farmaci e dieta. Nei casi più difficili, ai pazienti viene prescritta l'emodialisi e può essere necessario anche il trapianto di rene.

    Secondo la classificazione internazionale delle malattie della decima revisione, la nefropatia diabetica ha due significati. Pertanto, il codice ICD-10 sarà E10-14.2 (diabete mellito con danno renale) e N08.3 (lesioni glomerulari nel diabete mellito).

    Si noti che lo sviluppo di una tale complicanza è più spesso diagnosticato nel tipo di diabete mellito insulino-dipendente. La nefropatia diabetica è fatale nel 40-50%.

    Eziologia

    La nefropatia diabetica è causata da alterazioni patologiche nei vasi renali. Va notato che in medicina ci sono diverse teorie sul meccanismo di sviluppo di un tale processo patologico, vale a dire:

    • teoria metabolica - secondo essa, il principale fattore eziologico è l'iperglicemia;
    • teoria emodinamica - in questo caso si presume che l'ipertensione arteriosa sia un fattore provocante;
    • teoria genetica - in questo caso, i medici sostengono che lo sviluppo di una tale complicanza del diabete mellito è dovuto a una predisposizione genetica.

    Inoltre, è necessario distinguere un gruppo di fattori che non dovrebbero essere considerati una predisposizione diretta, ma aumentano significativamente il rischio di sviluppare una tale complicanza in un bambino o adulto con diabete mellito:

    • ipertensione arteriosa;
    • iperglicemia incontrollata;
    • violazione del metabolismo lipidico;
    • peso in eccesso;
    • infezioni del sistema genito-urinario;
    • assunzione di farmaci nefrotossici;
    • fumo e alcolismo;
    • inosservanza della nutrizione dietetica, obbligatoria nel diabete mellito.


    Effetti del diabete mellito sui reni

    Modi per prevenire la malattia

    Il miglior metodo preventivo per le complicanze è una correzione permanente della condizione. È necessario monitorare il livello di zucchero nel sangue, correggere la condizione con l'aiuto di farmaci selezionati.

    Se i farmaci riducono i livelli di zucchero in modo insignificante, sarà necessario consultare di nuovo un medico.

    La nefropatia diabetica è una situazione difficile che può essere fatale. Per prevenire lo sviluppo di cambiamenti patologici, vale la pena monitorare la condizione, assumere i farmaci prescritti, iniettare insulina e sottoporsi a un esame completo una volta all'anno.

    Classificazione

    Nello sviluppo della nefropatia diabetica, si distinguono 5 gradi:

    • il primo grado è l'iperfunzione renale. In una fase iniziale, i vasi degli organi aumentano leggermente di dimensioni, ma non ci sono proteine ​​nelle urine, non ci sono segni clinici esterni dello sviluppo del processo patologico;
    • secondo grado - cambiamenti strutturali iniziali nei reni. In media, questa fase dello sviluppo della malattia inizia due anni dopo l'inizio dello sviluppo del diabete mellito. Le pareti dei vasi del rene si ispessiscono, tuttavia, non ci sono sintomi;
    • terzo grado - nefropatia diabetica iniziale. Una maggiore quantità di proteine ​​è determinata nelle urine, ma non ci sono segni esterni dello sviluppo della malattia;
    • quarto grado: nefropatia diabetica grave. Di norma, questa fase di sviluppo della malattia inizia dopo 10-15 anni. C'è un quadro clinico pronunciato, una grande quantità di proteine ​​viene escreta nelle urine;
    • quinto grado - insufficienza renale allo stadio terminale. In questo caso, la vita di una persona può essere salvata solo attraverso l'emodialisi o il trapianto dell'organo interessato..

    Va notato che i primi 3 gradi di sviluppo della malattia sono preclinici, possono essere stabiliti solo attraverso procedure diagnostiche, poiché non hanno manifestazioni esterne. Ecco perché i pazienti con diabete mellito devono sottoporsi regolarmente a esami preventivi da parte dei medici..

    Le ragioni per lo sviluppo della malattia

    L'interruzione del corretto funzionamento dei reni è una delle prime conseguenze del diabete mellito. Dopotutto, sono i reni che svolgono il lavoro principale per purificare il sangue da impurità e tossine inutili..

    Quando il livello di glucosio nel sangue di un diabetico aumenta bruscamente, agisce sugli organi interni come una tossina pericolosa. È sempre più difficile per i reni far fronte al loro compito di filtrazione. Di conseguenza, il flusso sanguigno si indebolisce, gli ioni di sodio si accumulano al suo interno, provocando un restringimento del lume dei vasi renali. La pressione in essi aumenta (ipertensione), i reni iniziano a collassare, il che provoca un aumento ancora maggiore della pressione.

    Ma nonostante un tale circolo vizioso, non tutti i pazienti con diabete sviluppano danni ai reni..

    Pertanto, i medici identificano 3 teorie principali che chiamano le cause dello sviluppo di disturbi renali.

    Genetico. Uno dei motivi principali per cui una persona sviluppa il diabete mellito è oggi chiamato predisposizione ereditaria. Lo stesso meccanismo è attribuito alla nefropatia. Una volta che una persona sviluppa il diabete, misteriosi meccanismi genetici accelerano lo sviluppo di danni vascolari nel rene. Emodinamica. Con il diabete, c'è sempre una violazione della circolazione renale (la stessa ipertensione). Di conseguenza, una grande quantità di proteine ​​dell'albumina appare nelle urine, i vasi sotto tale pressione vengono distrutti e le aree danneggiate vengono irrigidite con tessuto cicatriziale (sclerosi). Scambio. Questa teoria assegna il principale ruolo distruttivo dell'aumento della glicemia. Tutti i vasi del corpo (compresi i reni) soffrono degli effetti della tossina "dolce". Il flusso sanguigno vascolare viene interrotto, i normali processi metabolici cambiano, i grassi si depositano nei vasi, il che porta alla nefropatia.

    Sintomi

    Come accennato in precedenza, nelle fasi iniziali dello sviluppo, la nefropatia diabetica è asintomatica. L'unico segno clinico dello sviluppo della patologia può essere un aumento del contenuto proteico nelle urine, che non dovrebbe essere normale. Questo, infatti, è allo stadio iniziale un segno specifico della nefropatia diabetica..

    In generale, il quadro clinico è caratterizzato come segue:

    • calo della pressione sanguigna, il più delle volte viene diagnosticata la pressione alta;
    • una forte perdita di peso corporeo;
    • l'urina diventa torbida, il sangue può essere presente nelle fasi finali dello sviluppo del processo patologico;
    • diminuzione dell'appetito, in alcuni casi il paziente ha una completa avversione al cibo;
    • nausea, spesso con vomito. È interessante notare che il vomito non porta un adeguato sollievo al paziente;
    • il processo di minzione è interrotto - l'impulso diventa frequente, ma allo stesso tempo può esserci una sensazione di svuotamento incompleto della vescica;
    • gonfiore delle gambe e delle braccia, successivamente si può osservare gonfiore in altre parti del corpo, compreso il viso;
    • nelle ultime fasi dello sviluppo della malattia, la pressione sanguigna può raggiungere un livello critico;
    • accumulo di liquido nella cavità addominale (ascite), che è estremamente pericoloso per la vita;
    • debolezza crescente;
    • sensazione di sete quasi costante;
    • mancanza di respiro, dolore al cuore;
    • mal di testa e vertigini;
    • le donne possono avere problemi con il ciclo mestruale - irregolarità o sua completa assenza per lungo tempo.

    A causa del fatto che le prime tre fasi dello sviluppo della patologia sono quasi asintomatiche, la diagnosi e il trattamento tempestivi vengono eseguiti raramente..

    Dieta richiesta

    La dieta si riduce alla riduzione del livello di consumo di carboidrati semplici, la quantità di liquidi consumati non diminuisce.

    Se la concentrazione di proteine ​​nelle urine è elevata, viene prescritta una dieta a basso contenuto di proteine. Allo stesso tempo, è necessario monitorare la quantità di calorie consumate per evitare l'esaurimento..

    Se una dieta è raccomandata al paziente, non è vietato dargli succhi e bevande alla frutta non zuccherati.

    Quando, sullo sfondo del diabete mellito, il livello di pressione sanguigna di una persona aumenta, l'assunzione di sale è limitata, almeno 5 grammi. al giorno.

    Diagnostica

    La nefropatia diabetica viene diagnosticata in due fasi. Prima di tutto, viene effettuato un esame fisico del paziente, durante il quale il medico deve scoprire quanto segue:

    • quanto tempo fa hanno cominciato a comparire i primi segni clinici;
    • storia generale e familiare del paziente;
    • quali farmaci sta assumendo il paziente;
    • se vengono seguite le raccomandazioni del medico in materia di nutrizione, farmaci.

    Inoltre, vengono eseguiti i seguenti metodi diagnostici di laboratorio e strumentali:

    • UAC e LHC;
    • determinazione dell'urina per l'albumina;
    • analisi generale delle urine e analisi delle urine secondo Zimnitsky;
    • Il test di Rehberg;
    • Ultrasuoni dei reni;
    • USDG di vasi renali.

    A causa del fatto che il quadro clinico è simile ad altre malattie renali, potrebbe essere necessario effettuare una diagnosi differenziale riguardo a tali malattie:

    • tubercolosi renale;
    • glomerulonefrite in forma acuta o cronica;
    • pielonefrite cronica.

    Inoltre, durante l'esame, viene necessariamente presa in considerazione la storia medica. La diagnosi finale viene effettuata sulla base dei dati ottenuti durante l'esame iniziale e dei risultati delle misure diagnostiche.

    Nefropatia diabetica: codice ICD-10

    Nella Classificazione Internazionale delle Malattie, la nefropatia diabetica è codificata sotto “E. Diabete mellito "e ha codici: E10.2 (per forma insulino-dipendente), E11.2 (per non insulino-dipendente), E12.2 (per diabete associato a malnutrizione), E13.2 (per altre forme specificate), E14.2 (per diabete non specificato).

    Trattamento

    In questo caso, vengono utilizzati i seguenti metodi di terapia:

    • prendere farmaci;
    • aderenza alla nutrizione dietetica;
    • emodialisi.

    In casi particolarmente difficili, il paziente richiede il trapianto dell'organo interessato.

    Il trattamento farmacologico prevede l'assunzione di tali farmaci:

    • assorbenti;
    • agenti antiazotemici;
    • inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina;
    • complesso vitaminico e minerale;
    • farmaci che normalizzano lo spettro dei lipidi nel sangue.

    Dieta obbligatoria per la nefropatia diabetica, che implica quanto segue:

    • limitare il consumo di proteine ​​animali;
    • la quantità di sale, potassio e fosforo è ridotta al minimo possibile;
    • la quantità minima di grasso;
    • regime di consumo ottimale.

    Una tabella dietetica specifica è prescritta dal medico curante, a seconda dello stadio della malattia e del quadro clinico generale.

    La questione dell'esecuzione dell'emodialisi o del trapianto di organi viene sollevata se il trattamento conservativo non è efficace o la malattia viene diagnosticata nelle ultime fasi.

    La prognosi dipenderà dalla tempestività con cui è stato avviato il trattamento, nonché dai parametri clinici generali del paziente. Tuttavia, il rischio di morte è presente in ogni caso..

    Prevenzione

    Per i pazienti diabetici, la prevenzione della nefropatia dovrebbe includere diversi punti principali:

    mantenere un livello di zucchero nel sangue sicuro (regolare l'esercizio, evitare lo stress e misurare costantemente i livelli di glucosio); una corretta alimentazione (dieta con una bassa percentuale di proteine ​​e carboidrati, evitando sigarette e alcol); controllo del rapporto tra i lipidi nel sangue; monitoraggio del livello di pressione sanguigna (se salta sopra 140/90 mm Hg, devono essere prese misure urgenti).

    Tutte le misure preventive devono essere concordate con il medico curante. Una dieta terapeutica deve anche essere eseguita sotto la stretta supervisione di un endocrinologo e nefrologo..

    Fattori che causano l'origine e la progressione della malattia


    Tutti i fattori di patogenesi possono essere classificati in categorie
    Tutti i fattori di patogenesi possono essere classificati nelle seguenti categorie:

    Sintomi e trattamento della droga del rene

    1. Disturbi metabolici. A loro volta, si dividono in:
    • Interruzioni nel metabolismo dei carboidrati. A causa dell'iperglicemia, i capillari dei reni e il loro endotelio sono danneggiati, l'espressione dei geni responsabili della sintesi dei proteoglicani nei glomeruli renali viene interrotta. La membrana basale si ispessisce, la sua struttura è disturbata a causa dell'accumulo di sorbitolo nei capillari glomerulari e nei vasi dei reni.
    • Interruzioni nel metabolismo dei lipidi. L'iperlipidemia contribuisce al danno all'endotelio dei glomeruli renali. La deposizione di lipidi porta alla glomerulosclerosi. I lipidi interrompono il funzionamento della membrana basale.
    1. Disturbi emodinamici. La permeabilità della membrana basale renale aumenta. Nella fase iniziale, la velocità di filtrazione dei glomeruli renali aumenta, ma poi diminuisce.
    2. La violazione dell'emostasi e la disfunzione endoteliale contribuiscono al vasospasmo e alla formazione di coaguli di sangue microscopici nei piccoli vasi dei reni.
    3. Le anomalie immunologiche contribuiscono a ulteriori danni ai capillari renali.
    4. Distruzione della struttura della membrana basale dei capillari glomerulari.

    Sintomi della nefropatia diabetica: diagnosi e trattamento

    La nefropatia diabetica è un danno ai vasi grandi e piccoli dei reni, così come ai glomeruli, che si è manifestato sullo sfondo della glicemia prolungata.

    La malattia agisce come una complicanza del diabete di tipo 1 o di tipo 2, progredisce lentamente ed è la causa di morte più comune nei pazienti con diabete di tipo 1.

    Il pericolo di nefropatia sviluppata sullo sfondo del diabete è che procede per un lungo periodo di tempo senza sintomi pronunciati.

    I sintomi della malattia compaiono quando inizia l'insufficienza renale cronica. Durante questo periodo, il trattamento consiste nell'emodialisi o nella chirurgia del trapianto di rene.

    Informazioni generali sulla malattia

    La nefropatia diabetica si sviluppa lentamente, ma molto dipende dall'efficacia della terapia correttiva inizialmente prescritta al paziente.

    La causa principale dei cambiamenti patologici è il diabete mellito. Ma il punto qui non è solo nei disturbi metabolici, ma anche nel modo in cui una persona controlla le sue condizioni..

    Se il paziente assume farmaci, monitora i livelli di zucchero nel sangue, la nefropatia diabetica può comparire 15-20 anni dopo la diagnosi.

    Se la correzione non viene eseguita affatto, dopo 5-6 anni la nefropatia diabetica può entrare nella fase finale e causare insufficienza renale..

    La sconfitta dei vasi grandi e piccoli dei reni e dei glomeruli si sviluppa sullo sfondo del decorso del diabete mellito, che danneggia l'intero corpo.

    Secondo la classificazione ICD-10, la nefropatia diabetica ha un numero: N08.3

    Cause di occorrenza

    La malattia ha solo 1 motivo per il suo verificarsi: questa è una violazione dei processi metabolici nel corpo, il diabete mellito.

    I reni sono estremamente sensibili a vari cambiamenti nel corpo; nel diabete mellito, le grandi arterie sono le prime a soffrire, da cui si verifica il deflusso e il flusso di sangue.

    I cambiamenti nei vasi e nei tessuti dei glomeruli portano all'inibizione delle funzioni di filtrazione dei reni, contro le quali si sviluppa l'insufficienza renale..

    C'è anche un danno al tessuto dei glomeruli. Cambia, ci sono escrescenze di tessuto connettivo e fibroso.

    La malattia si sviluppa più velocemente se il corpo è influenzato da altri fattori sfavorevoli:

    • il paziente ha malattie cardiache e vascolari con un aumento costante della pressione sanguigna;
    • alla persona viene diagnosticata l'obesità;
    • il paziente ha cambiamenti patologici nella struttura dei reni, che sono apparsi sullo sfondo di malattie infettive o infiammatorie di tipo cronico, ovviamente.

    La nefropatia diabetica non è considerata una malattia indipendente; è percepita come una complicazione di una malattia endocrina. Ma se la condizione non viene corretta, porterà a insufficienza renale cronica, avvelenamento del corpo con prodotti di decadimento e morte del paziente per intossicazione generale e glicemia.

    Secondo le statistiche, dal 16 al 20% dei diabetici nel nostro paese soffre di nefropatia in vari stadi di sviluppo. Più della metà di loro assume farmaci compensatori, si sottopone a emodialisi e si trova in lista d'attesa per un intervento di trapianto..

    Sintomi della malattia

    Quando si effettua una diagnosi e si raccolgono dati, il problema principale è che per un lungo periodo di tempo, la nefropatia diabetica procede senza sintomi pronunciati..

    Il 20% dei diabetici deve affrontare manifestazioni di questa complicanza, più spesso diagnosticate negli uomini, così come nei pazienti con diabete di tipo 2.

    Una persona inizia a sentirsi peggio quando compaiono i principali segni di insufficienza renale. Per questo motivo, i pazienti vengono dal medico in ritardo, alcuni di loro (15%) i medici non possono più aiutare.

    Per questo motivo, si raccomanda a tutti i diabetici di fare i test appropriati una volta all'anno, passare attraverso gli ultrasuoni e l'UPG dei reni..

    La gravità dei sintomi patologici dipende direttamente dallo stadio di sviluppo della malattia:

    1. Iperfiltrazione (l'ecografia mostra che i reni sono ingranditi e il flusso sanguigno nei glomeruli aumenta).
    2. Microalbuminuria (quando viene eseguita l'analisi delle urine, il livello di albumina è leggermente aumentato).
    3. Proteinuria (la concentrazione di proteine ​​nelle urine aumenta, c'è un frequente aumento del livello di pressione sanguigna).
    4. Grave nefropatia con segni tipici della sindrome nefrosica (aumento del livello di proteine ​​nelle urine fino a 30 unità, gonfiore dei tessuti del viso e delle gambe).
    5. Insufficienza renale (ridotto flusso di urina, nausea e vomito, debolezza, letargia, malessere generale).

    Con una successiva visita dal medico, la terapia si riduce a rallentare il progresso della malattia ed eliminarne le conseguenze.

    Misure diagnostiche

    Quando si eseguono procedure diagnostiche, è importante differenziare la malattia. Cioè, assicurati che il paziente abbia davvero sviluppato una nefropatia diabetica.

    Diverse malattie hanno sintomi simili: pielonefrite nella forma cronica del decorso, nefrite glomerulare, tubercolosi renale.

    La diagnostica si svolge in più fasi e prevede le seguenti procedure:

    • donazione di sangue e urina per analisi generali e biochimiche;
    • I campioni di Robert (vengono prese in considerazione la quantità di urina giornaliera, la concentrazione di creatinina nel siero, lo studio viene eseguito insieme ad altre analisi, richiede calcoli);
    • I campioni di Zimnitsky (il materiale viene raccolto durante il giorno, cambiando la nave ogni 3 ore, in totale ci sono 8 contenitori per la raccolta dell'urina, se necessario, puoi usarne un altro);
    • dopplerografia del rene (aiuta a stabilire la presenza di alterazioni patologiche nei vasi, a tracciare il volume del flusso sanguigno traslazionale).

    Vale la pena contattare un endocrinologo e un nefrologo: questi 2 specialisti aiuteranno a correggere la condizione e il trattamento. Le modifiche interesseranno anche la terapia principale.

    Terapie

    Il trattamento della nefropatia diabetica è limitato alla correzione delle condizioni del paziente. Il compito principale dei medici è normalizzare i livelli di zucchero nel sangue, abbassare i livelli di pressione sanguigna, eliminare i disturbi della funzione renale e arrestare il progresso della malattia..

    Preparazioni e metodi tradizionali

    Molto spesso, ai pazienti vengono prescritti i seguenti farmaci:

    • enzima di conversione dell'angiotensina o ACE inibitori: Trandolapril Enalapril, Ramipril;
    • antagonisti del recettore dell'angiotensina o ARA: Irbesartan, Losartan, Valsartan.

    Questi medicinali sono prescritti per alleviare il paziente dall'ipertensione intra-glomerulare..

    Nella fase terminale dello sviluppo della malattia, sono prescritti:

    • assorbenti;
    • agenti antiazotemici;
    • medicinali che normalizzano il livello di emoglobina nel sangue.

    Quando hai bisogno di un intervento chirurgico o di emodialisi:

    • se il deflusso di urina è significativamente compromesso;
    • si osservano i principali segni di insufficienza renale cronica;
    • sullo sfondo della glicemia, la pressione sanguigna è aumentata in modo significativo;
    • l'urografia ha mostrato la presenza di alterazioni patologiche nei vasi e nelle arterie.

    Trattamento del diabete mellito

    Nel diabete di tipo 1, la terapia si riduce alla normalizzazione della pressione sanguigna e dei livelli di zucchero nel sangue. L'indicatore ottimale è il livello: 130/80 mm Hg.

    Per ottenerlo, vengono utilizzati farmaci delle seguenti classi:

    • diuretici;
    • beta-bloccanti;
    • calcioantagonisti.

    Metodi tradizionali

    Il trattamento è ridotto all'uso di decotti di azione diuretica e dieta. Il ricevimento di decotti a base di erbe deve essere concordato con il medico, è possibile utilizzare:

    Quando compare l'edema, è necessario un aggiustamento del regime di consumo, si consiglia di dare al paziente tè al limone. Ha un lieve effetto diuretico.

    Complicazioni

    La principale complicanza della nefropatia è considerata insufficienza renale acuta o cronica. Porta a una violazione del deflusso di urina. In questo caso, il paziente richiede l'emodialisi, viene eseguita in un ospedale.

    E anche il paziente è in coda per il trapianto di rene, l'operazione aiuterà a risolvere i problemi esistenti e prolungare la vita di una persona.

    Dieta richiesta

    La dieta si riduce alla riduzione del livello di consumo di carboidrati semplici, la quantità di liquidi consumati non diminuisce.

    Se una dieta è raccomandata al paziente, non è vietato dargli succhi e bevande alla frutta non zuccherati.

    Quando, sullo sfondo del diabete mellito, il livello di pressione sanguigna di una persona aumenta, l'assunzione di sale è limitata, almeno 5 grammi. al giorno.

    Modi per prevenire la malattia

    Il miglior metodo preventivo per le complicanze è una correzione permanente della condizione. È necessario monitorare il livello di zucchero nel sangue, correggere la condizione con l'aiuto di farmaci selezionati.

    La nefropatia diabetica è una situazione difficile che può essere fatale. Per prevenire lo sviluppo di cambiamenti patologici, vale la pena monitorare la condizione, assumere i farmaci prescritti, iniettare insulina e sottoporsi a un esame completo una volta all'anno.

  • Per Saperne Di Più Circa Le Cause Del Diabete